Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo

Visite:
Login non effettuato

Albo online

Albo pretorio

Albo fornitori

Ammin. trasparente

Aree tematiche
e Commissioni

Formazione

Bacheca lavoro

Il Consiglio
Cons. Discipl.

Comunicazione

Convenzioni
norme

Pec

Link

Download

Contatti

 Area riservata 

 Registrati in area riservata 












Comunicazione agli iscritti morosi - Deferimento al Consiglio di Disciplina

Cari Colleghi,

il Consiglio in carica, fin dal suo insediamento, ha iniziato ad operare intensamente per l’attuazione del proprio programma. Oltre alle attività ordinarie, tra quanto fatto preme evidenziare in particolare: la realizzazione e/o la partecipazione ad eventi su tematiche inerenti al territorio, l’organizzazione di eventi mirati all’incontro ed allo scambio di opinioni e di idee, l’impulso dato al lavoro delle commissioni interne all’Ordine, la realizzazione di un nuovo giornale on line di news ed informazione (http://www.ingpaonline.it/), la presenza sui social.

Ma non basta, tanto c’è ancora da fare e non possiamo certo fermarci qui.

Nel documento di programmazione strategico-gestionale appena varato, il Consiglio ha previsto, tra le molteplici attività ed a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo:

- il rinnovamento e l’ampliamento della strumentazione di cui è dotato l’Ordine, effettuando l’acquisto di nuovi strumenti ed apparecchiature da mettere a disposizione – mediante nolo – dei Colleghi, contribuendo in tal modo allo sviluppo di prestazioni professionali di livello sempre più elevato ed adeguate alle richieste del mercato;

- l’incremento delle attività di organizzazione di eventi finalizzati a stimolare il dibattito e fornire contributi di qualità alle scelte politiche di gestione del territorio.

Obiettivi prefissi, risultati, bontà dei servizi erogati non sono perseguibili solo con la buona volontà; occorre il contributo di tutti gli Iscritti, una struttura dell’Ordine efficace ed efficiente e risorse economiche.

L’abrogazione della tariffa professionale e della conseguente necessità dell’opinamento delle parcelle professionali hanno determinato una drastica riduzione delle entrate dell’Ordine, che, oggi, sono costituite pressoché esclusivamente dalle quote di iscrizione.

L’analisi condotta dal Consiglio fin dal suo insediamento sullo stato della contribuzione degli Iscritti ha messo in evidenza una grave situazione di inadempienza contributiva di una parte degli stessi, che, incidendo pesantemente sul bilancio, limita le prestazioni ed i servizi erogabili.

Come già comunicato in una precedente nota del dicembre 2017, il Consiglio, rendendosi conto delle difficoltà in cui versa la categoria a seguito della crisi che ha coinvolto il nostro Paese, ha deciso di acconsentire ad una rateizzazione dei crediti maturati dagli iscritti fino all’anno 2015 (per scaricare il relativo modulo http://ordine.ingpa.com/ex300_pub_download.aspx?azi=default), affidando, per le annualità 2016 e 2017, la riscossione coatta della tassa non pagata a Riscossione Sicilia S.p.A.

Nell’ottica della più completa trasparenza che fin dall’inizio ha contraddistinto le attività del Consiglio in carica, come già preannunciato nella succitata scorsa missiva, lo stesso Consiglio ha deferito, in adempimento alle disposizioni di legge, tutti gli iscritti morosi al Consiglio di Disciplina, trasmettendo il relativo elenco; al riguardo si rammenta che il deferimento per morosità può condurre alla sospensione dall’Albo.

Stante la gravità della situazione delle morosità, inoltre, nel già citato documento di programmazione strategica il Consiglio intende reiterare le azioni intraprese di riscossione coatta della tassa non versata e di deferimento degli Iscritti non in regola.

Non è certo piacevole parlare di questo argomento, ma il pagamento della tassa di iscrizione è un obbligo e le azioni intraprese sono volte anche a garantire il rispetto dei tanti Colleghi che pagano regolarmente.

Certo della Vostra comprensione ed appellandomi al senso di responsabilità di Tutti, esorto ancora una volta coloro i quali non fossero in regola con i pagamenti a regolarizzare la propria posizione, e rinnovo l’invito a tutti gli Iscritti ad una condivisione della vita dell’Ordine, partecipando alle attività, proponendo idee, nella convinzione che l’Ordine è la casa comune di tutti noi ingegneri.

Il Presidente

Ing. Vincenzo Di Dio




Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo - Webmaster: Leonarda A. - Explorer Firefox Chrome Opera Safari Windows Linux Apple
Indietro Home

Per migliorare il nostro servizio e la tua esperienza di navigazione questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli.

Approvo